Frazione Cernaia, manca l’acqua in maniera continuativa

Una situazione paradossale, quella che si stanno ritrovando a vivere gli abitanti della frazione Cernaia, a una decina di chilometri da Grosseto, nel pieno della Maremma Toscana. In piena settimana di Ferragosto in molte abitazione manca in maniera continuativa l’acqua, rubinetti a secco e affari in malora per gli imprenditori che cercavano di raddrizzare la stagione estiva. L’inconveniente deriva dalla rottura della conduttura in località Bozzone, un guasto abbastanza “importante”, che però non riesce ad essere riparato.

Non è la prima volta che la zona rimane senza acqua, più volte interpellato l’acquedotto del Fiora, il gestore idrico incaricato di fornire il basilare servizio, si trincera dietro la vetustà della rete idrica, una rete che sembra proprio fare acqua da tutte le parti. Oltre ai titolari di strutture ricettive, ad essere i più colpiti sono gli anziani residenti nella zona, quest’ultimi fanno di tutto per riempire le cisterne che molti hanno acquistato a proprie spese, ma la fornitura garantita (dalle 24.00 alle 07.00) è totalmente insufficiente.

Come se non bastasse ad esasperare il tutto la mancata risposta dei centralini dell’acquedotto, centralini che a volte dopo cinque minuti di attesa lasciano cadere la linea telefonica, non dando neppure informazioni su quando il guasto sarà riparato.

Autore dell'articolo: Annalisa Nardini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *