Cosa si mangia in Canada: cucina tipica

Al pari di diversi altri paesi, il Canada è una di quelle mete turistiche la cui cucina tipica è stata particolarmente influenzata dai gusti e dai sapori europei e internazionali. Oggi in Canada è infatti possibile trovare piatti con caratteristiche tipiche della cucina francese, scozzese, irlandese, statunitense e persino italiana. La particolarità del Canada è la convivenza all’interno dei confini del paese di etnie diverse, ognuna delle quali ha dato il proprio contributo alla cucina locale.

Ecco perché in ogni provincia del Canada è possibile rintracciare molteplici influenze: nella provincia del Quebec, ad esempio, le città di Montreal e Quebec recano rispettivamente tracce della cucina statunitense e francese. Proprio dalla cucina statunitense il Canada ha ereditato la passione per la carne, in particolare impiegata per la realizzazione di hamburger e barbecue, ma a primeggiare nel paese sono altri due prodotti, usati come ingredienti alla base di molti piatti: il salmone ed il celebre sciroppo d’acero.

Tra le portate singole, che in realtà possono essere consumate anche come contorno per dei secondi piatti, in Canada figurano il poutine, la tourtière ed il paté chinois. Il primo è il piatto nazionale del Canada, costituito da patatine fritte ricoperte da una salsa di carne affumicata, generalmente a base di pollo, e da cubetti di formaggio o da foie-gras.

La tourtière è invece una tipica torta salata realizzata sia con la carne, di maiale, manzo o vitello, sia con il salmone. Il paté chinois infine è la versione canadese della Sheperd’s pie preparata in Inghilterra e si contraddistingue per l’uso di carne macinata, purea di patate e crema di mais come copertura del piatto.

In Canada sono anche presenti diverse varianti di piatti tipici degli Stati Uniti, tra cui ad esempio la Montreal smoked meat, ispirata al pastrami, ma decisamente più tenera e sottile, spesso consumata all’interno di panini e arricchita con golose salse. Ultimi, ma non certo per importanza sono i dolci canadesi e i più conosciuti comprendono le nanaimo bars, i timbits e le beaver tails.

Le nanaimo bars, ispirate alla città omonima nella provincia della British Columbia, sono delle specie di cremini a base di granella di nocciole, crema di vaniglia e glassa al cioccolato, mentre i timbits sono delle classiche frittelle sferiche dal gusto fruttato.

Le beaver tails, letteralmente “code di castoro” sono infine ciambelle senza buco ispirate ai donuts americani e ricoperte di sciroppo d’acero e granella di zucchero.

Una ricetta di accompagnamento

In questa panoramica sulle ricette canadesi manca però la ricetta di accompagnamento per eccellenza di ogni piatto: il pane. Il pane canadese è conosciuto con il nome di bannock e come gusto e preparazione ricorda molto la focaccia.Per assaggiare tutte queste prelibatezze è d’obbligo un viaggio in Canada, ma prima di partire è consigliabile avere a disposizione un documento fondamentale per l’accesso al paese, ovvero l’eTA.

L’eTA (Electronic Travel Authorization) è l’autorizzazione elettronica al viaggio, un requisito essenziale per chi proviene dai paesi esenti da visto per entrare in Canada. L’eTA potrà essere richiesta mediante la compilazione dell’apposito modulo sul sito ufficiale https://eta-canada.it, dove sarà possibile reperire anche tutte le informazioni e i consigli relativi al viaggio.

Autore dell'articolo: Andrea Minolli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *